75° OPEN D'ITALIA 2018

IL GARDAGOLF COUNTRY CLUB OSPITERÀ IL 75° OPEN D’ITALIA
Disegno3

Il Gardagolf Country Club ospiterà il 75° Open d’Italia.

Lo ha ufficializzato il Consiglio di Presidenza riunitosi a Roma presso la sede della Federazione Italiana Golf.

Il torneo si giocherà dal 31 maggio al 3 giugno, preceduto dalla Pro Am il 30 maggio.

La massima manifestazione nazionale di golf tornerà dunque per la quarta volta consecutiva in Lombardia dopo le tre edizioni al Golf Club Milano, dove quest’anno è stato registrato il nuovo record di spettatori con 73.000 presenze in quattro giorni di gara. Per il Gardagolf Country Club sarà la terza edizione dopo quelle del 1997 e nel 2003. Il torneo verrà nuovamente inserito tra le otto prestigiose gare delle Rolex Series, gli eventi di assoluto livello mondiale nel calendario dell’European Tour, e metterà in palio per il secondo anno consecutivo sette milioni di dollari, montepremi che manterrà fino al 2027.

Anche quest’anno si prevede un field di grande spessore con la presenza di molti dei campioni di fama internazionale che nella settimana precedente saranno di scena a Wentworth per il prestigioso BMW PGA Championship.

Cresce dunque sempre di più l’importanza dell’Open d’Italia, che rappresenta la punta di diamante del Progetto Ryder Cup 2022, il cammino del golf italiano verso la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni a Roma, presso il Marco Simone Golf & Country Club.

Per l’Italia, come nella passata stagione, saranno due i tornei nel calendario dell’European Tour: il 75°Open d’Italia sarà infatti preceduto dal Rocco Forte Open – Verdura, Sicily, che avrà luogo dal 10 al 13 maggio al Verdura Resort di Sciacca (Agrigento). Nell'arco di un mese il nostro Paese godrà dunque di una doppia vetrina che accrescerà il suo appeal internazionale, valorizzandone il territorio in chiave turistica, un altro dei punti cardine del Progetto Ryder Cup 2022.

Il Presidente della Federazione Italiana Golf, Franco Chimenti ha commentato: “Siamo molto felici di tornare in un luogo fantastico come il Gardagolf Country Club per il 75° Open d’Italia. Il nostro torneo, di grande tradizione e con tanta storia alle spalle, ha visto esibirsi sui nostri migliori percorsi molti fra i più forti giocatori al mondo. Ora è entrato a far parte dei prestigiosi eventi delle Rolex Series e non ho dubbi che la prossima edizione sarà un grande successo”.

Keith Waters, Chief Operating Officer dell’European Tour, ha commentato: “Siamo lieti di tornare al Gardagolf Country Club, uno dei migliori campi italiani, e siamo felici che i nostri giocatori e gli appassionati italiani di golf potranno vivere un evento delle Rolex Series in un contesto straordinario come il Lago di Garda.

Quest’anno l’Open è cresciuto in maniera esponenziale con una partecipazione di elevatissima caratura tecnica e con un montepremi portato a sette milioni di dollari. Sono certo che a maggio si scriverà un altro significativo capitolo della storia del golf italiano nel suo cammino verso la Ryder Cup 2022”.

La terza volta a Gardagolf – Al circolo di Soiano del Lago (BS) l’Open d’Italia ha fatto già tappa con due edizioni di ottimo livello tecnico: la prima nel 1997, quando Bernhard Langer superò José Maria Olazabal, entrambi vincitori di due Masters e la seconda nel 2003 in cui lo svedese Mathias Gronberg prevalse a sorpresa su Colin Montgomerie, Ricardo Gonzalez e José Manuel Lara.

Il Gardagolf Country Club ha ospitato anche altre manifestazioni di peso: nel 1990 l’Open d’Italia Femminile, nel 1993 il Kronenburg Open (European Tour) e dal 2004 al 2006 tre edizioni del Texbond Open (Challenge Tour).

Il percorso – Inaugurato nel 1986, il Gardagolf Country Club è stato progettato dallo studio di architetti britannici Cotton, Pennik Steel & Partners. Le 27 buche dei tre percorsi si estendono su un’area di 110 ettari compresa tra la Rocca di Manerba, il castello di Soiano e le colline della Valtenesi con una vista panoramica di straordinaria bellezza sul Lago di Garda.